Variante adottata: maggioranza compatta, minoranze ai minimi termini e Dino De Anna indecoroso

Variante adottata: maggioranza compatta, minoranze ai minimi termini e Dino De Anna indecoroso

Circolo di Cordenons

COMUNICATO STAMPA

La Variante urbanistica n.30 è stata finalmente adottata in Consiglio comunale. Dopo un lungo e meticoloso lavoro, condotto dall’urbanista Vespo e dai suoi collaboratori e passo passo condiviso dall’intera maggioranza, Cordenons ha uno strumento urbanistico capace di riorientare lo sviluppo della città in modo diverso dalla pura espansione edilizia e relativo ingente consumo di suolo che aveva caratterizzato l’Amministrazione di destra. E’ una Variante verde, a favore di uno sviluppo della qualità dell’abitare e del rilancio economico della Città. Una Variante che è stata adottata con nessun voto contrario nonostante le minoranze avessero fatto intendere tutt’altro. In commissione dopo ore di discussione sono stati avanzati solo emendamenti di dettaglio per altro accolti e votati in Consiglio. Le minoranze, poi, proprio in Consiglio si sono presentate a ranghi ridotti per l’incompatibilità di diversi consiglieri e i pochi rimasti hanno fatto rilievi generalisti e poco documentati, oppure lanciato accuse fuori misura come quella dell’Udc Endrigo o addirittura scriteriate nella persona di De Anna capogruppo PdL.

L’atteggiamento di De Anna ha qualcosa di stupefacente. All’inizio del dibattito esordisce attaccando frontalmente il Sindaco accusandolo di aver danneggiato lui e la sua famiglia e viceversa di aver favorito altri privati e professionisti millantando prove inoppugnabili al riguardo. Poi consigliato pubblicamente dal presedente Vampa a ritirare le accuse e soggetto alle repliche decise e documentate del sindaco e del resto della maggioranza, il consigliere De Anna riprende la parola alla fine della discussione chiedendo scusa e ritirando quanto proferito solo due ore prima. Con grande signorilità il sindaco Mucignat ha accettato le scuse benchè avesse tutto il diritto di esporre una sonora denucia a carico dell’improvvido consigliere di minoranza. Che dire? Sicuramente è stata una brutta figura per il singolo, ma anche una brutta pagina per il consiglio comunale che in quanto istituzione non merita tali cattivi esempi.

Giovanni Ghiani

Segretario Circolo PD di Cordenons

By |2010-07-31T10:38:59+00:00Luglio 31st, 2010|Comunicazioni|2 Comments

About the Author:

Circolo del Partito Democratico di Cordenons. Contatti: Piazza della Vittoria, 4 Cordenons | email: pdcordenons@gmail.com | Facebook: Partito.Democratico.Cordenons | Twitter: @pdcordenons | Instagram: @pd.cordenons

2 Comments

  1. Natale Sorrentino 31 Luglio 2010 at 17:26 - Reply

    Questa volta, chissà come mai, il buonismo “cattocomunista” del Sindaco è stato accolto con “grande sollievo” dal De Anna.Mah!

  2. Gianni Ghiani 4 Agosto 2010 at 15:56 - Reply

    Si vede che De Anna si è consultato telefonicamente con il suo avvocato che gli avrà detto di fare retromarcia altrimenti si beccava qualche annetto. Anche quelli del “dico e faccio quello che voglio” in nome del più sfrenato “principio di piacere” di freudiana memoria talvolta sono costretti ad ammettere che il “principio di realtà” ha il suo peso (eh! eh!).

Leave A Comment

diciotto + tredici =