Una tappa del Giro mette all’asciutto le associazioni di Cordenons

Una tappa del Giro mette all’asciutto le associazioni di Cordenons

Anticipando la richiesta di informazioni da noi richieste per il prossimo Consiglio Comunale relativamente ai costi che il Comune dovrà sostenere per la partenza della 10a tappa del Giro d’Italia il 14 maggio del prossimo anno, l’assessore De Benedet ha dichiarato che la cifra a carico di Cordenons ammonterà a ben 24mila euro. Ebbene, siccome siamo in tempo di crisi e sono già stati annunciati ulteriori tagli dei trasferimenti da parte della Regione al Comune, De Benedet candidamente avverte che per sostenere il Giro, occorrerà tagliare drasticamente i contributi alle associazioni per il 2013. Ci domandiamo se per riservare un giorno solo di gloria alla città con il passaggio del Giro, vale la pena mettere in croce per tutto un anno le associazioni sportive cordenonesi lasciandole prive di contributi e se vale la pena mettere a rischio manifestazioni consolidate che fanno bene allo sport e alla città come dimostrato da anni grazie allo sforzo di tanti volontari. Evidentemente per De Benedet vale la pena eccome. Infatti, come ha avuto modo di affermare all’ultimo Consiglio Comunale, le grandi manifestazioni si fanno per dare lustro all’assessore di turno.

By |2012-10-17T14:18:47+00:00Ottobre 17th, 2012|Comunicazioni|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment

3 × due =