Ongaro scontenta le associazioni

Ongaro scontenta le associazioni

ONGARO METTE A RISCHIO L’ATTIVITA’ MERITORIA DELLE ASSOCIAZIONI

Le associazioni di Cordenons hanno ragioni da vendere a protestare contro l’immobilismo e la confusione che il sindaco Ongaro sta provocando sulla questione delle sedi. Noi lo andiamo ripetendo da tempo. Che cosa aspetta l’Amministrazione ad assegnare le tre nuove stanze a sei associazioni, nella logica del room-sharing, come era già stato programmato dall’ex-assessore Fenos? Un anno è passato invano. I nuovi spazi giacciono inutilizzati mentre le associazioni vagano in cerca di una sede!

A febbraio è stato approvato dalla maggioranza un inutile regolamento per l’attribuzione delle sedi. In Consiglio Comunale avevamo messo in guardia che le norme erano piene di deleterie incongruenze. I nostri emendamenti sono stati bocciati andando testardamente a votare un testo che penalizza le associazioni.

Come si fa a provocare disagi organizzativi a sodalizi così importanti per la comunità come la Pro-Loco, l’Utea, l’Avis Aido, la Filarmonica? Ongaro si rende conto che sta precarizzando il lavoro di centinaia di volontari senza alcun ragionevole motivo? Ongaro prenda atto che ha sbagliato, faccia dietro-front e risolva i problemi invece di crearli.

By |2012-06-14T21:31:42+00:00Giugno 14th, 2012|Comunicazioni|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment

19 − 14 =