ONGARO DEVE RISPONDERE SU BOMBEN

ONGARO DEVE RISPONDERE SU BOMBEN

Prima del “LASCIA O RADDOPPIA” Ongaro deve rispondere su Bomben.

Non è ammissibile che il sindaco faccia finta di nulla, che a distanza di due mesi Ongaro non abbia avuto ancora il coraggio di esporre le ragioni della revoca delle deleghe all’ex assessore Bomben. All’ultima seduta consiliare gli abbiamo ricordato che sta venendo meno ad un preciso e sacrosanto dovere statutario (art.58, comma 2) che impone al sindaco di dare motivata comunicazione in Consiglio della revoca degli assessori. La difesa d’ufficio del presidente Del Pup, secondo il quale il Primo cittadino può pronunciarsi quando vuole solo perché nello Statuto non è indicata una scadenza, fa sorridere (non per niente la gente presente in consiglio il 6 febbraio scorso non si è trattenuta dal ridere apertamente).

Vedremo se a specifica interrogazione del Pd il sindaco darà finalmente una puntuale risposta. Certamente l’imbarazzo nel centrodestra è totale. Tanta reticenza a rispondere lascia intendere che le motivazioni sono probabilmente inconfessabili, tanto da creare ulteriori problemi all’interno di una maggioranza già abbastanza litigiosa e frammentata.

Per questo abbiamo motivo di credere che, per mettere un po’ di pace tra le fazioni, il sindaco Ongaro sarà invogliato non più a rimpiazzare il settimo assessore soltanto, ma a tirarne fuori dal cilindro un ottavo. Per Ongaro il dilemma è da “lascia o raddoppia”. Ma se la giunta dovesse lievitare a 8 membri il centrodestra darebbe un doppio schiaffo ai cittadini, i quali vedrebbero i loro soldi sprecati in costi della politica assolutamente ingiustificabili.

By |2012-02-12T14:05:05+00:00Febbraio 12th, 2012|Comunicazioni|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment

4 + 7 =