Lord David Cameron

Lord David Cameron

di Giacomo Lagona

Alle 20,20 italiane Gordon Brown rassegna le dimissioni da Primo Ministro del Regno Unito e si avvia a rimettere il suo mandato nelle mani della Regina. Alle 21,37 David Cameron riceve l’incarico di formare il nuovo governo, probabilmente (sicuramente) con Nick Clegg vice Primo Ministro e sei ministri dei liberal-democratici. Il mio best case scenario si avvicina sempre di più, domani di certo l’avrò vinta.

By |2010-05-11T21:15:37+00:00Maggio 11th, 2010|Mondo|6 Comments

About the Author:

Circolo del Partito Democratico di Cordenons. Contatti: Piazza della Vittoria, 4 Cordenons | email: pdcordenons@gmail.com | Facebook: Partito.Democratico.Cordenons | Twitter: @pdcordenons | Instagram: @pd.cordenons

6 Comments

  1. […] via Pd Cordenons Posted by admin on maggio 12th, 2010 Tags: Estero, Inghilterra

  2. Luca Bagatin 12 Maggio 2010 at 14:40 - Reply

    Che figata !!!
    Magari fosse anche così anche in Italia: Gianfranco Fini premier ed Emma Bonino o Renato Brunetta Vice.
    E magari ci fosse in Italia l’ordinamento britannico, ove è il Primo Ministro a nominare i vescovi e non il Vaticano a nominare persino i vertici del Tg1 !

    • admin 12 Maggio 2010 at 16:48 - Reply

      Un ex fascista a capo del governo e un qualunquista come vice: chissà che ne verrebbe fuori! 😀

  3. Luca Bagatin 13 Maggio 2010 at 15:06 - Reply

    Il fascista, veramente, sei tu che scrivi queste cose palesemente fasciste (con tutti il rispetto per il fascismo storico, si intende).
    Oppure sei uno che di politica non ne capisce nulla oppure, meglio ancora, non la approfondisce punto.
    Gianfranco Fini ed i suoi sono, da qualche anno, sulle stesse posizioni di Sarkozy e di Cameron e per molti versi persino dei LibDem britannici.
    Ovvero dei riformatori di matrice liberaldemocratica.
    Renato Brunetta è un noto economista liberalsocialista, da sempre su posizioni di riforma radicale.
    Colgo, già che ci sono, a proposito del fatto che hai utilizzato a sproposito il termine “qualunquista”, l’occasione per consigliarti un libro sul qualunquismo, quello vero, ovvero l’ottimo testo di Carlo Maria Lomartire “Il Qualunquista”, sulla vita del grande Guglielmo Giannini, edito da Mondadori.
    Capirai che non c’è nulla di negativo nel Qualunquismo, che fu movimento liberale fondato da un repubblicano mazziniano (Giannini, appunto), espulso dal Pri solo in quento ritenuto eccessivamente “attivo”…sic !

    • admin 13 Maggio 2010 at 15:35 - Reply

      Nessuno è perfetto, come nessuno ti dice di leggere meglio la prossima volta.

      ps: l’altro commento l’ho corretto solo per non farti nuovamente la predica

  4. Luca Bagatin 14 Maggio 2010 at 13:34 - Reply

    Le prediche le fanno i preti.
    Non sapevo che questo blog fosse uno strumento di “rieducaZZone” morale et spirituale (auguromi che questa volta non mi corrIGGIrai. Non sono ancora diventato Sua Santità :-P).

Leave A Comment

uno × 3 =