L’assicurazione di Wikileaks

L’assicurazione di Wikileaks

WikiLeaks è al centro di un uragano di dimensioni ciclopiche. Per scongiurare eventuali oscuramenti in territorio statunitense, l’organizzazione di Julian Assange ha messo online un file criptato di 1.4Gbche farebbe pensare a nuove e più roventi informazioni sull’operato dell’esercito americano in Afghanistan e Pakistan.

Il file in questione è chiamato “Insurance“, e come si evince dal nome stesso, potrebbe supporre ad una specie di assicurazione nel caso in cui gli oltre 90mila rapporti pubblicati dal wiki, dal Guardian e dal NYTimes, avessero fatto breccia nell’intelligence americana e malauguratamente si proponessero di bloccare la visione del sito negli Stati Uniti.

Secondo alcune fonti, questo nuovo mega file – grande quasi dieci volte il “War diary” – potrebbe contenere oltre 500mila rapporti e qualche video girato in territorio di guerra. Secondo altre fonti invece, il file conterrebbe sì rapporti e video di guerra, ma probabilmente sarebbero i dettagli delle operazioni militari portati fuori dal Pentagono da Bradley Manning, l’esperto informatico detenuto in una base militare in Virginia perché ritenuto il principale collaboratore di Assange assieme a due studenti del MIT e della Boston University. Altre informazioni dicono che il video dentro al file “Insurance” sia il girato dell’attacco delle truppe statunitensi a Garani, in Afghanistan, che portò alla morte di circa 100 civili.

Comunque vada a finire, Julian Assange ha dato l’ennesima prova che i segreti di stato non possono essere tenuti nascosti, ragion per cui si è assicurato la fuoriuscita delle informazioni oltre i confini digitali, rendendo nota la password del file ancora sconosciuto in caso di spegnimento del portale negli States.

(Giacomo Lagona per AgoraVox Italia)

 

By |2010-08-03T13:12:04+00:00Agosto 3rd, 2010|Mondo|0 Comments

About the Author:

Circolo del Partito Democratico di Cordenons. Contatti: Piazza della Vittoria, 4 Cordenons | email: pdcordenons@gmail.com | Facebook: Partito.Democratico.Cordenons | Twitter: @pdcordenons | Instagram: @pd.cordenons

Leave A Comment

2 × 3 =