Il progetto per la nuova piscina di Cordenons servirà quattro comuni

Il progetto per la nuova piscina di Cordenons servirà quattro comuni

Dalla Regione un milione e 800 mila euro, si prepara l’appalto per la costruzione.


Progetto piscina comunale al servizio di 36 mila abitanti in dirittura d’arrivo. La ristrutturazione e l’ampliamento dell’impianto è un’opera che vedrà coinvolti i quattro Comuni facenti parte dell’associazione intercomunale (ex Aster) Cellina Meduna, con San Quirino, San Giorgio della Richinvelda e Zoppola.

Il progetto definitivo e quello esecutivo sono pronti. Si attende adesso la pubblicazione del bando di gara che aggiudicherà il lavoro previsto in due lotti alla ditta che potrebbe mettere mano ai lavori a partire già dalla fine dell’anno. «Potremmo cominciare già nei primi mesi del prossimo anno, se non verso la fine di questo – ha affermato Mario Rodini, assessore ai Lavori pubblici del Comune capofila – Certo, il contributo erogato dalla Regione di un milione e 800 mila euro sarà da integrare con ulteriori 190 mila euro che saranno raccolti i con un apposito mutuo».

La realizzazione della nuova piscina, affidata in gestione alla Uisp nuoto Cordenons, vedrà la compartecipazione anche degli altri Comuni che usufruiranno, a lavoro finito, di una convenzione per utilizzare a prezzi speciali le vasche e i servizi offerti dalla struttura, sia a livello ludico che sportivo. Una scelta tanto più utile quanto opportuna in quanto gli altri tre Comuni sono sprovvisti di una propria piscina e vedono o residenti costretti a migrare nei paesi limitrofi, se non nel capoluogo, per praticare, o far praticare ai propri figli, lo sport in piscina senza tuttavia poter usufruire di particolari agevolazioni. Nella struttura di via Cortina sarà predisposta anche un’apposita vasca per la ginnastica dolce in acqua e sarà inoltre costruita ex novo una vasca esterna con copertura telescopica. L’intervento progettato intende adeguare l’intero impianto per migliorare e potenziare la struttura. Il tutto è stato pensato anche in una logica di risparmio energetico sfruttando, per l’energia elettrica e l’acqua calda, anche moderni impianti solari che funzionano con il sistema del modulo fotovoltaico.

Simona Basile
Il Gazzettino, venerdì 22 ottobre pag. 19

By |2010-10-22T21:56:06+00:00Ottobre 22nd, 2010|Mondo|4 Comments

About the Author:

Circolo del Partito Democratico di Cordenons. Contatti: Piazza della Vittoria, 4 Cordenons | email: pdcordenons@gmail.com | Facebook: Partito.Democratico.Cordenons | Twitter: @pdcordenons | Instagram: @pd.cordenons

4 Comments

  1. […] This post was mentioned on Twitter by PD Cordenons, PD Cordenons. PD Cordenons said: Il progetto per la nuova piscina di Cordenons servirà quattro comuni: Dalla Regione un milione e 800 mila euro, si… http://bit.ly/b2TvMM […]

  2. dan 23 Ottobre 2010 at 09:10 - Reply

    Ma allora la giunta Regionale di centro destra non è cosí cattiva con Cordenons.
    Avete sempre biasimato l’attuale guida Regionale, che ce la aveva contro Cordenons, bloccava tutti i finanziamenti, anche quelli stanziati da Illy, allora devo credere che avevate le paranoie.
    I fatti parlano piú di tante parole.
    Grazie a Tondo e alla maggioranza PDL – UDC – LEGA si farà la piscina a Cordenons.
    Il bello che a Cordenons si sono fatte altre opere grazie ai finanziamenti di questa amministrazione Regionale, ma il comune preferisce prendersi tutti i meriti e di non far chiarezza.
    Mi domando ma se i soldi e i finanziamenti vengano dalla Regione e non da soldi in cassa al Comune il merito è del comune o devo ringraziare la Regione?

    • Redazione 23 Ottobre 2010 at 09:48 - Reply

      Se leggi i nostri comunicati non ci lamentiamo che la Regione non ci dà soldi, bensì che ci blocca i finanziamenti per qualsiasi motivo futile versandoli con tantissimo ritardo rispetto agli accordi stipulati con la giunta Illy. Quelli che riceviamo adesso sono per la stragrande maggioranza soldi che l’ex amministrazione regionale aveva approvato per Cordenons (parliamo di almeno due anni fa), di nuovi finanziamenti non ce ne sono stati. Sono queste le nostre lamentele caro dan, a mio parere è un po’ diverso dal dire “non ci danno soldi”.

      Anche nell’intervista Rodini mette bene in chiaro che è stata la Regione a finanziare la piscina, mica dice che sono soldi comunali! Abbiamo sempre dato a Cesare quel che è di Cesare, però per ricevere quanto ci spetta chissà perché dobbiamo penare anni prima di ottenerli.

  3. antonio 26 Ottobre 2010 at 11:17 - Reply

    Anche a fontanafredda si era parlato di piscina da ristrutturare con una cifra simile, sebbene i soldi ci siano mi sembra alquanto difficile che con meno di 2 milioni di euro qualcuno faccia il progetto di ristrutturazione e costruzione con modifica degli impianti tecnologici.
    Poi se si pensa che i soldi magari vengano dati a rate in un arco temporale di 20 o 30 anni bisogna travore chi da buon apostolo si accolla l’onere finaziario dell’opera poichè i professionisit e i lavoratori non possono di certo aspettare i pagamenti biblici delle pubbliche amministrazioni.
    Ristrutturare una piscina come quella, adeguare impianti delle piscine, accessi per disabili, rivestimenti, sala macchine, caldaie… ristrutturare costa di più di rifare.
    Se si fà si andra a limitare l’intervento a costo, solo su alcuni elementi. Poi sicuramente per i non addetti ai lavori l’intervento sarà un’opera d’arte quando invece si tratterà di avere un’altra vecchia piscina con un vestito nuovo.

Leave A Comment

17 − diciassette =