Il circolo vi informa, ovvero PD IN-Forma

Il circolo vi informa, ovvero PD IN-Forma

di Giacomo Lagona

Molti di voi avranno già ricevuto nei mesi scorsi copia della rivista che il circolo del Partito Democratico di Cordenons distribuisce ad una larga fetta di cordenonesi. Abbiamo preso l’abitudine di scrivere, gestire, stampare e distribuire autonomamente quella che per noi democratici è un modo semplice ed efficace per tenervi al corrente dei nostri progressi e di tutto quello che succede all’interno della sede locale del Pd, e darvi qualche informazione in più rispetto a quelle che di solito si leggono sui giornali.
Il numero di febbraio, il secondo considerando il numero zero di settembre, si apre con il consueto sunto del segretario Giovanni Ghiani sulla vita politica nella nostra città, ma anche – e soprattutto oserei dire – sulla politica nazionale vista allo stato attuale delle cose: le continue leggi ad personam del presidente del Consiglio, la giunta regionale del Friuli Venezia Giulia che smantella beni pubblici come l’ospedale di Pordenone, il referendum sull’acqua come bene pubblico, l’immigrazione che oggi più che mai è vista come un danno e non come un beneficio, se solo riuscissimo a sfruttarla meglio. In primo piano naturalmente ci siamo noi – tutti voi – del Partito Democratico: come dice il nostro segretario Pierluigi Bersani, siamo il partito dell’alternativa, l’alternativa che riesce a dettare l’agenda politica dell’opposizione. Abbiamo attraversato una fase molto travagliata per le candidature alle regionali dei prossimi mesi, in alcune regioni abbiamo scelto i nostri candidati e in altre, come la Puglia ad esempio, il candidato di SeL, Nichi Vendola, ha vinto legittimamente le Primarie come il nostro statuto suggerisce anche per le alleanze di coalizione. Marzo si avvicina e noi ci stiamo preparando per rendere i nostri candidati credibili. E vincenti.

La rivista apre in seconda con la nostra salute e i tagli che la giunta Tondo sta approntando in tutta la regione e nel pordenonese soprattutto. Lucio Dell’Anna ci porta nei meandri della sanità con un’analisi completa ed esaustiva sul nuovo piano sanitario triennale – 2010-2012 – che la giunta di centrodestra in regione ha appena varato, e lo fa con la solita autorevolezza di cui gode regalandoci un suggerimento che tutti noi dovremmo seguire: Teniamoci cara la nostra salute. L’articolo di Dell’Anna lo trovate a pagina 2 assieme ad altri due articoli scritti da Tino Cerchia col supporto teorico di Gianfranco Moretton, capogruppo in regione, e Lodovigo Sonego ex assessore regionale della giunta Illy: Protezione civile e banda larga.
Lo sapevate che il Governo Berlusconi ha deciso di privatizzare la difesa e la Protezione civile? A differenza del mille proroghe di fine anno dove si andavano ad aggiungere delle proroghe spesso decennali a delle leggi già in vigore, il governo di destra ha sfruttato il solito motivetto delle postille sulla Finanziaria, per inserire una legge che – nei fatti – certifica la privatizzazione della Difesa e della Protezione civile. La seconda si chiude con l’ennesimo blocco allo sviluppo tecnologico regionale, con l’ennesima svolta contro il mondo virtuale, quindi internet e tutto ciò che ne deriva dall’innovazione e dallo sviluppo tecnologico, mancando il punto focale di un grosso investimento in risorse e in mezzi che è la banda larga regionale. La giunta Tondo ha dato prova di scarsa lungimiranza stoppando tutto ciò che l’amministrazione Illy aveva fatto per portare la fibra ottica in FVG entro quest’anno, sia come aziende costituite ad hoc con maggioranza regionale, che in fase di investimenti e realizzazione. Oggi possiamo tranquillamente dire che la banda larga friulana, la prima in Italia fino all’anno scorso, ha fatto un enorme passo indietro cozzando nello sviluppo della nostra regione, e tutto grazie all’amministrazione Tondo.

La terza è decisamente cordenonese. Infatti parliamo di bilancio dell’amministrazione Mucignat e dei progetti – tanti e tutti ottimi – per il 2010 con l’assessore al bilancio Francesco Venerus che ci spiega, con un grafico semplice semplice, quali saranno gli investimenti del comune di Cordenons per il 2010 e quali sono state le spese e gli introiti nel 2009. Sono numeri che contano, insomma. C’è, come sempre, il prospettino con il nuovo turno di assemblee di quartiere per i mesi di febbraio e marzo, e chiudiamo in quarta di copertina con alcune perle di nostri e vostri amici, che ci hanno regalato dei tagli di politica particolarmente appassionata . Da non perdere, e non vi diciamo altro.

Da domani verrà distribuita la rivista cartacea in tutta Cordenons, se non dovessi trovarla nella cassetta delle lettere puoi sempre scaricarla da questa pagina.

Noi ci stiamo mettendo del nostro, voi metteteci del vostro per appoggiarci. Vogliamo essere l’opposizione che il nostro Paese si merita. Ci stiamo provando, metteteci alla prova e dateci una mano a cambiare la politica sciagurata di questa destra. Vogliamo essere l’alternativa che sa governare per il bene dei cittadini, aiutaci a portarla a buon fine anche partecipando all’assemblea di circolo che si terrà mercoledì 17 febbraio 2010, dalle 19.30 presso la Trattoria Pizzeria Romans, Vial di Romans 92 Cordenons con Miriam Davide (membro della Segreteria Regionale), Paolo Populin (consigliere Regionale) e Francesca Papais (segretario provinciale Pd).
Per l’alternativa.

By |2010-02-04T23:06:11+00:00Febbraio 4th, 2010|Comunicazioni|0 Comments

About the Author:

Circolo del Partito Democratico di Cordenons. Contatti: Piazza della Vittoria, 4 Cordenons | email: pdcordenons@gmail.com | Facebook: Partito.Democratico.Cordenons | Twitter: @pdcordenons | Instagram: @pd.cordenons

Leave A Comment

18 − nove =