GHIANI: LA POLEMICA SULLE CINTURE DI SICUREZZA SERVE A MASCHERARE LA POCHEZZA DI CHI NON HA ARGOMENTAZIONI

GHIANI: LA POLEMICA SULLE CINTURE DI SICUREZZA SERVE A MASCHERARE LA POCHEZZA DI CHI NON HA ARGOMENTAZIONI

È triste constatare come si stia scadendo nella sterile polemica denigratoria attaccando la sfera personale di chi, invece, sta portando avanti proposte valide e concrete per il bene di Cordenons e di tutti i suoi cittadini”. Sono queste le parole del candidato sindaco Gianni Ghiani, attaccato puerilmente nei social network con illazioni che lasciano il tempo che trovano in merito alla presunta (ma fasulla) mancanza di cinture di sicurezza in un video girato mentre sta guidando la sua auto.

Avevo allacciato la cintura di sicurezza come faccio sempre – afferma il candidato sindaco di centrosinistra – se poi ci si appiglia ad una inquadratura che non mette in bella evidenza la cintura sul giaccone scuro e pesante, vuol dire che la vista è ottenebrata dall’invidia politica”. Tanto più che in un fotogramma dell’immagine apparsa sui social si vede un agente della polizia municipale il quale, vedendo transitare l’auto, non ha preso nessun provvedimento, evidenziando ancora una volta la correttezza alla guida di Gianni Ghiani.

Evidentemente, chi si appella a questi mezzucci per avere un po’ di visibilità – conclude Ghiani – non ha argomentazioni valide e propositive per risolvere i tanti e troppi problemi che ha arrecato a Cordenons in questi cinque anni al governo della città. Io, al contrario,sto facendo proposte serie, incontrando gente e ascoltando le idee che vengono dalla cittadinanza per cambiare il volto di questa città che amo e che ho visto maltrattata dall’amministrazione Ongaro”.

Gazzettino cinture

By |2016-02-24T07:00:28+00:00Febbraio 24th, 2016|Comunicazioni|0 Comments

About the Author:

Mi occupo di social media per la politica | www.giacomolagona.net

Leave A Comment

17 − dodici =