G-Gate – Genova 2001, il massacro del G8

G-Gate – Genova 2001, il massacro del G8

Venerdì 22 luglio alle 10 su pdcordenons.it

LA SETTIMANA CHE SCONVOLSE GENOVA SUL WEB “A RETE UNIFICATA”
G GATE  PER NON DIMENTICARE

Luglio 2001: la polizia irrompe nella scuola Diaz durante il G8.
A dieci anni la rete ricorda quei giorni trasmettendo l’inchiesta “G-Gate”.

Sono passati 10 anni da quella tragica sera di luglio 2001 quando le forze dell’ordine fecero irruzione nella scuola Diaz di Genova, dove i manifestanti si erano accampati per passare la notte. Per non dimenticare quelle drammatiche ore Altratv.tv e Tiscali – insieme a centinaia di micro web tv, blog e videoblog, web radio, micromedia iperlocali e network editoriali – ricordano la settimana che sconvolse Genova e l’Italia intera.

Verrà trasmesso online in anteprima web “a rete unificata” in un’unica visione venerdì 22 luglio alle ore 10 “G-Gate – Genova 2001, il massacro del G8”, il documentario firmato dai giornalisti Franco Fracassi e Massimo Lauria, presenti in quei giorni al G8 di Genova. L’inchiesta, prodotta da Telemaco, getta luce a dieci anni di distanza su molte zone d’ombra di quei giorni raccontando le speranze dei dimostranti, i meccanismi che hanno portato alla violenza indiscriminata delle forze dell’ordine e di una parte dei manifestanti, gli interessi politici. “G-Gate” è il frutto del lavoro di oltre 50 persone, più di 100 intervistati e oltre 1000 pagine di documenti raccolti.

Dopo il G8 di Genova sentimmo l’esigenza di condurre un’inchiesta indipendente per capire cosa fosse realmente accaduto in quei giorni – affermano Franco Fracassi e Massimo Lauria – sembrava impossibile che le violenze subite dai manifestanti fossero dettate soltanto dalla volontà di repressione delle forze dell’ordine. In effetti le nostre fonti ci parlarono subito di una strategia repressiva voluta e affidata ad un coordinamento di intelligence sovranazionale. Più parlavamo con i testimoni più ci convincevamo che a Genova c’era stata la precisa volontà di massacrare un movimento, di frantumarlo contro i manganelli delle forze dell’ordine”.

La diretta è promossa dal network delle micro web tv italiane Altratv.tv in collaborazione con Tiscali.it e verrà trasmessa in diretta su www.pdcordenons.it a partire dalle ore 9,45 fino al termine del documentario.

Si ringrazia Telemaco per l’autorizzazione alla trasmissione del documentario.

By |2011-07-21T01:34:19+00:00Luglio 21st, 2011|Mondo|0 Comments

About the Author:

Circolo del Partito Democratico di Cordenons. Contatti: Piazza della Vittoria, 4 Cordenons | email: pdcordenons@gmail.com | Facebook: Partito.Democratico.Cordenons | Twitter: @pdcordenons | Instagram: @pd.cordenons

Leave A Comment

uno × due =