Le due destre divise e la sinistra unita

Le due destre divise e la sinistra unita

Qualche giorno fa abbiamo chiesto, a mezzo stampa, a Del Pup e al Gruppo Misto di spiegare perché, dopo il loro voto contrario al bilancio consuntivo 2012, suggellando mesi e mesi di contrasti con il sindaco e la sua giunta, non avessero scelto di passare coerentemente all’opposizione. Oggi apprendiamo con favore che la manfrina è finita. La spaccatura nella maggioranza è definitiva.

Ora a Cordenons ci sono due destre, l’una contro l’altra armate di rimproveri e accuse reciproche. Purtroppo chi ne fa le spese è Cordenons e i suoi cittadini che si trovano ad avere un governo incapace di fare alcunché. Noi del centrosinistra unito possiamo ben dire che l’avevamo detto fin dall’inizio, che quell’alleanza brancaleone guidata da Ongaro non poteva durare.

Fatto 30 si faccia 31. Manca un voto solo in Consiglio Comunale per mandare a casa il sindaco anzitempo. Sopportare altri danni non è più concepibile. Per la giusta causa si offra un volontario responsabile e coraggioso. Fosse il consigliere Vampa, alla buon’ora, sarebbe il benvenuto. Ma ciò che conta è il risultato finale: restituire ai cittadini la possibilità di scegliersi un nuovo sindaco per ripartire con slancio nel 2014.

By |2013-07-02T18:56:31+00:00Luglio 2nd, 2013|Comunicazioni|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment

sedici − 11 =