De Benedet allarmista per sport

De Benedet allarmista per sport

Un assessore che usa la stampa per procurare falsi ed ingiustificati allarmismi, dovrebbe essere ripreso duramente dal sindaco.

L’assessore De Benedet sul campo Assi ne ha dette di cotte e di crude pur di sparlare della precedente giunta che lui stesso ha sostenuto per cinque anni. A ben pensare, però, De Benedet non a caso ha lanciato accuse sui lavori di riqualificazione del campo sportivo. Egli puntava a far sapere che a collaudare l’opera era stato il collega di maggioranza arch. Roberto Bomben, nel frattempo nominato assessore. Così l’incompatibilità fatta emergere correttamente dall’opposizione, come tutti ben sanno, è stata utilizzata dal sindaco per defenestrare il suo assessore (ci auguriamo che i motivi verranno finalmente resi noti, su nostra interrogazione, al prossimo consiglio comunale).

Non contento, l’assessore De Benedet un mese fa è tornato a far parlare di sé lanciando l’allarme di un imminente crollo della nuova tettoia sopra le tribune a causa di una leggera ma per lui minacciosa inclinazione. Ebbene, gli immediati controlli effettuati da un professionista incaricato hanno dimostrato che non c’è alcun pericolo statico della tribuna. Il verbale è del 26 marzo, ma l’assessore allo sport si è ben guardato di darne notizia ai giornali come avrebbe dovuto.

Un assessore che usa la stampa per procurare falsi ed ingiustificati allarmismi, oltre che a ridicolizzare gli amministratori precedenti e i professionisti impiegati nell’opera, dovrebbe essere ripreso duramente dal sindaco. De Benedet, da parte sua, dovrebbe scusarsi pubblicamente invece di insabbiare la verità dei fatti. Da entrambi attendiamo gesti e parole degne dell’istituzione che rappresentano.

By |2012-04-14T13:38:57+00:00Aprile 14th, 2012|Comunicazioni|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment

diciassette + quindici =