Consiglio provinciale

Consiglio provinciale

Cari cittadini della provincia di Pordenone,

desideriamo informarvi che MERCOLEDI’ 31 MARZO si riunirà il Consiglio Provinciale alle ore 17.00.

All’odg, oltre a modifiche e integrazioni di regolamenti per l’assegnazione dei contributi per attività culturali e sportive, si svolgerà il dibattito relativo ad alcuni ordini del giorno proposti dall’opposizione (rintracciabili in parte su www.giorgiozanin.com):

–         Odg per abbattere le emissioni di CO2 in Provincia,

primo proponente Giorgio Zanin (PD)

–         Odg per l’istituzione di un pantheon provinciale,

primo proponente Luca Zanut (PD)

–         Odg NO OGM in provincia,

primo proponente Giorgio Zanin (PD)

–         Mozione contro il nucleare in provincia,

primo proponente Fabio Gasparini (IdV)

Data la valenza politica e culturale complessiva degli argomenti, sollecitiamo una  presenza in aula qualificata. Vi chiediamo di collaborare dunque per la diffusione della notizia e per lo sforzo di partecipazione.

Giorgio Zanin

A nome dei gruppi d’opposizione (PD, IdV, Libertà Civiche)

By |2010-03-29T19:05:03+00:00Marzo 29th, 2010|Comunicazioni, Provincia di Pordenone|3 Comments

About the Author:

Circolo del Partito Democratico di Cordenons. Contatti: Piazza della Vittoria, 4 Cordenons | email: pdcordenons@gmail.com | Facebook: Partito.Democratico.Cordenons | Twitter: @pdcordenons | Instagram: @pd.cordenons

3 Comments

  1. Luca Bagatin 31 Marzo 2010 at 14:17 - Reply

    Posto che la Provincia, quale ente, ha poche o nulle competenze in materia, trovo addirittura assurde due proposte.
    Essere contrari agli OGM non solo è antistorico, ma anche improduttivo.
    Prodotti OGM sono commercializzati da decenni senza alcun danno oggettivo per la salute. E’ una battaglia non solo persa, ma anche fondamentalista.
    Idem sul nucleare, se pensiamo che fu una sciagura l’uscita dell’Italia dal nucleare negli anni ’80 (con centrali nella vicinissima Francia) che si trova oggi a dover importare energia nucleare dall’estero con gravi costi in bolletta.
    Le energie alternative vanno bene, certo, ma sono oggettivamente insufficienti al fabbisogno energetico interno.

    • admin 31 Marzo 2010 at 15:25 - Reply

      Per cortesia, documentami sul lato antistorico – ma anche improduttivo se per questo – perché mi suona nuovo a dir la verità. E visto che ci sei dai un’occhiata al tipo di nucleare che vorrebbero installare nel paese, dopo, se vuoi, torni e ne approfondiamo meglio.

Leave A Comment Annulla risposta

5 + 13 =