CIRIANI VUOL AFFOSSARE LA STU MAKO’

CIRIANI VUOL AFFOSSARE LA STU MAKO’

Lettera di Gianni Ghiani al Messaggero Veneto del 9 gennaio

Il triste Alessandro Ciriani

Il presidente Ciriani ha il grande pregio di rispondere con tempestività a chiunque osi muovergli delle obiezioni, dei rilievi o delle critiche, ma ha il gran difetto di ritenere che siano sempre gli altri a raccontare balle, o a non essere al corrente sullo stato delle cose. Talvolta, invece, sarebbe il caso che facesse un po’ di autocritica. Non solo lui, a dire il vero, ma tutto il centrodestra cordenonese e provinciale dell’ultimo decennio, visto che dal predecessore Elio De Anna all’attuale presidente Ciriani è stato un continuo rincorrersi di promesse e smentite sull’impegno della Provincia a dare il suo fattivo contributo per la ristrutturazione dell’area dell’ex-cotonificio Cantoni.

Nella situazione attuale di recessione economica e di crisi perdurante del settore immobiliare è facile capire che se Ciriani pone la pregiudiziale in base alla quale i soldi pubblici per la realizzazione del Liceo artistico verranno messi solo a condizione che prima arrivino quelli dei privati, vuol dire che ha deciso di mettere una pietra tombale sulla Stu Makò. Per quanto apprezzabile possa essere l’impegno (sperando che non sia l’ennesima illusoria promessa) di realizzare comunque la scuola sul territorio di Cordenons, viene da chiedersi se gli altri soci della Stu Makò condividono la pesante condizione posta da Alessandro Ciriani.

Vista la situazione attuale di mercato è il capitale pubblico che può diventare la molla per investimenti privati nell’area in oggetto, non viceversa. Infine, traendo le conclusioni del ragionamento di Ciriani, qualora un nuovo bando di gara dovesse andare deserto, a fronte di un esplicito disimpegno della provincia e della conseguente probabile smobilitazione della Stu, chi pagherà le molte centinaia di migliaia di euro buttati al vento per aver tenuto inutilmente in piedi una costosa società di trasformazione urbana per così tanto tempo? Poche balle, presidente, risponda seriamente ai problemi perché sempre di soldi pubblici stiamo parlando.

By |2012-01-10T14:22:09+00:00Gennaio 10th, 2012|Comunicazioni|1 Comment

About the Author:

Circolo del Partito Democratico di Cordenons. Contatti: Piazza della Vittoria, 4 Cordenons | email: pdcordenons@gmail.com | Facebook: Partito.Democratico.Cordenons | Twitter: @pdcordenons | Instagram: @pd.cordenons

One Comment

  1. […] il deciso passo indietro fatto sulla Stu Makò dal presidente provinciale Ciriani, più volte ribadito sulla stampa, pare […]

Leave A Comment

7 − 7 =